Ambliopia/Strabismo - Medvision

Vai ai contenuti

Menu principale:

CHIRURGIA
Ambliopia - Strabismo


Per ambliopia, volgarmente chiamata occhio pigro si intende una carenza di acutezza visiva che può essere indotta da un difetto refrattivo (miopia, ipermetropia, astigmatismo) non precocemente ed adeguatamente corretto, o da uno strabismo (talvolta di entità così piccola da passare inosservato ad od occhi inesperti ) o da una opacità congenita dei mezzi diottrici (cataratta congenita, persistenza di vitreo primitivo).

Il 3.4% della popolazione italiana ha un occhio ambliope perché non visitati da un oculista in età prescolare.
Un bambino deve essere visitato oculisticamente, oltre che alla nascita, all’età di un anno, di tre anni e di sei anni.

In caso di ambliopia, oltre alla ovvia correzione causale, si renderanno necessarie terapie ortottiche che potranno avvalersi anche di metodiche “attive” grazie a particolarie sofisticati sistemi computerizzati disponibili in Medvision, quali lo stimoltore Deco o il “biofeedback” deputati al recupero dell’acutezza visiva.

Per quanto concerne lo strabismo molte forme possono essere corrette da adeguate terapie ortotticche.


È necessario un corretto inquadramento della forma di strabismo che affligge il paziente, sia esso un bambino, sia esso un adulto nonché del suo “stato sensoriale” ovvero del suo modo di vedere.


Per fare ciò Medvision si avvale di prismi, in stereotest, test la Hess-Lancaster, sinottoforo, stimolatori della visione, ma alcune forme terapia medico-ortottica non è sufficiente per cui nel centro si possono eseguire tutti gli interventi chirurgici atti a ripristinare il parallelismo tra i due occhi.

Torna ai contenuti | Torna al menu